Ritenzione idrica

Cos’è?

La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi nello spazio extra cellulare, quindi interstiziale, in parte dovuto a un drenaggio linfatico deficitario o all’aumento del contenuto di sodio che, richiamando acqua, fa sì che si accumulino dei liquidi in eccesso…

Cosa fare?

Bisogna infatti attuare una cura combinata che abbina trattamenti diversi; si consiglia tra gli altri:

Linfodrenaggio: favorisce il deflusso dei liquidi stagnanti dei tessuti. Si esegue con movimenti lenti e delicati fatto da personale esperto. Combatte sia i gonfiori delle gambe che quelli del viso e delle mani.

Integratori: quelli vegetali possono dare un aiuto sostanziale per combattere il ristagno linfatico. Fra i più indicati ci sono quelli con meliloto che contiene cumarina, ovvero un principio attivo con specifiche proprietà anti edema, ananas e betulla drenanti.

Alimentazione: l’alimentazione deve essere povera di grassi; diminuire quelli provenienti da animali, burro e formaggi per primi. Non occorre neanche abusare delle proteine che creano molte sostanze di scarto e inoltre occorrerà ridurre il sale.

Attività fisica: la sedentarietà ovviamente non aiuta ed è considerata il nemico numero 1 della circolazione linfatica. L’attività fisica deve essere dolce: ad esempio sono ottimi il nuoto, la ginnastica o la camminata veloce due o tre volte a settimana.

Bere: bere molto nell’arco della giornata aiuta a eliminare i liquidi in eccesso favorendo la diuresi, ma per rendere migliore questo effetto è necessario seguire una dieta iposodica.

Alcuni alimenti contro la ritenzione idrica:

Ananas: drenante e dissetante, contiene la bromelina, un enzima che digerisce le proteine e che lo rende un valido aiuto nel favorire la digestione.

Mirtillo: favoriscono la riduzione dei liquidi in eccesso è antiossidante e prevengono le cellule dall’attacco dei radicali liberi.

Anguria: contiene il 95% d’acqua, ha pochissime calorie, fornisce molto potassio e ha spiccate proprietà idrofobe, cioè nemiche della ritenzione idrica.

Asparagi: depurativi e diuretici aiutano a eliminare il ristagno di liquidi nei tessuti. Grazie al glutatione, aiuta l’organismo a depurarsi, migliorando la sua capacità di contrastare i radicali liberi.

Cetriolidepurano da scorie e tossine, hanno poche calorie e stimolano i reni. Effetto depurativo e diuretico assicurato.

Pomodoro: contrastano gonfiori, edemi, ristagni ed elimina le tossine; inoltre sono ricchi di vitamina C, che aiuta il metabolismo.

Facebook
WhatsApp
Google+
Twitter
LinkedIn
Email

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su Accetto, accetti la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito web, è possibile che questo richieda delle informazioni dal tuo browser, soprattutto sottoforma di cookie. Controlla i tuoi cookie da qui.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi